Prodotti Assinetwork > Cauzioni

Per il rilascio di cauzioni provvisorie e definitive l’Assinetwork ha strutturato accordi commerciali con compagnie assicurative e società finanziarie abilitate al rilascio a favore degli enti pubblici.

Normativa di riferimento

L’articolo 153 del Codice degli Appalti (D.lgs 163-2006) stabilisce che per la realizzazione di lavori pubblici o di lavori di pubblica utilità, le amministrazioni aggiudicatrici possano affidare una concessione ponendo a base di gara uno studio di fattibilità, mediante pubblicazione di un bando finalizzato alla presentazione di offerte che contemplino l'utilizzo di risorse totalmente o parzialmente a carico dei soggetti proponenti.

Le offerte devono contenere un progetto preliminare, una bozza di convenzione, un piano economico-finanziario asseverato da un istituto di credito o da società iscritte nell'elenco generale degli intermediari finanziari, ai sensi dell'articolo 106 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385.

Le offerte devono essere corredate da una garanzia, sotto forma di cauzione o di fideiussione, l'importo della garanzia è fissato nel bando o nell'invito nella misura massima del 2 per cento del prezzo base. La fideiussione, a scelta dell'offerente, può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari iscritti nell'albo di cui all'articolo 106 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie e che sono sottoposti a revisione contabile da parte di una società di revisione iscritta nell'albo previsto dall'articolo 161 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58.

In più l’impresa dovrà disporre di un'ulteriore cauzione fissata dal bando in misura pari al 2,5 per cento del valore dell'investimento. Il soggetto aggiudicatario è tenuto a prestare quindi la cauzione definitiva, di cui all'articolo 113, ovvero una garanzia fideiussoria del 10 per cento dell'importo contrattuale, a garanzia delle penali relative al mancato o inesatto adempimento di tutti gli obblighi contrattuali relativi alla gestione dell'opera; la mancata presentazione di tale cauzione costituisce grave inadempimento contrattuale.

Assinetwork intermedia anche Cauzioni per l'iscrizione all'Albo degli Spedizionieri.

Normativa di riferimento: Artt. 1737 - 1741 c.c. : dei "Contratti della spedizione". "Il contratto di spedizione è un mandato col quale lo spedizioniere assume l'obbligo di concludere, in nome proprio e per conto del mandante, un contratto di trasporto e di compiere le operazioni accessorie".

Sono spedizionieri le imprese che svolgono abitualmente attività di spedizione per terra, per mare e per aria, obbligandosi di provvedere in proprio nome o in nome del committente ed in ogni caso per conto del committente, alla stipulazione del contratto di trasporto con vettore, al compimento della spedizione od alle operazioni accessorie.

Oltre al possesso dei requisiti professionali e finanziari, l'impresa è tenuta anche a costituire una cauzione per euro 258,23 a garanzia delle obbligazioni nascenti dall'esercizio dell'attività. La cauzione potrà essere prestata tramite fidejussione bancaria o polizza assicurativa, oppure tramite deposito presso la "Ragioneria Territoriale dello Stato" (Ministero dell’Economia e delle Finanze).

Per una consulenza sulle cauzioni o per strutturare il mandato con Assinetwork compila il form o invia una mail all’indirizzo: info@assinetwork.it

realizzazione di lavori pubblici, lavori di pubblica utilità,piano economico-finanziario asseverato,